Report di Sostenibilità Cogne Acciai Speciali 2023, promuovere l'uguaglianza e le pari opportunità nell'industria pesante

Il 93% dei dipendenti a tempo indeterminato, l'impegno per raggiungere l'uguaglianza di genere e un lavoro dignitoso per tutti. Questo e altro nel settimo report del colosso siderurgico

Di Redazione

Report di Sostenibilità - Pubblicato il 04-07-2024

Nell'attività di Cogne Acciai Speciali la sostenibilità ha un ruolo centrale costituendo un fattore chiave per la competitività e la crescita aziendale nel lungo periodo tanto da essere integrata nella sua mission, ossia creare materiali efficienti, duraturi e riciclabili. Ed è con questa consapevolezza che il Gruppo presente il suo settimo Bilancio di Sostenibilità, pubblicato su base volontaria e sottoposto alla revisione esterna di EY. 

Dal 2017, Cogne Acciai Speciali ha iniziato a condividere le proprie performance di sostenibilità con i propri stakeholder. Il bilancio di sostenibilità non è solo una formalità, ma un punto fondamentale di un percorso di crescita e maturazione, fortemente voluto dalla direzione aziendale. Essere consapevoli permette di agire responsabilmente, creare procedure virtuose e individuare aree di miglioramento, generando valore economico, sociale e ambientale, mantenendo aperto un costante dialogo con tutti gli stakeholder”, commenta Massimiliano Burelli, CEO di Cogne Acciai Speciali.

Risultati chiave del Bilancio di Sostenibilità Cogne Acciai Speciali 2023

Scarica il Report

Cogne Acciai Speciali è fortemente impegnata a garantire la sostenibilità economica, sociale e ambientale delle proprie attività, valorizzando le persone, il territorio e le comunità in cui opera. Ciò è reso possibile dall'integrazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nei propri obiettivi strategici per agire in modo responsabile e mantenere la leadership sul mercato.

Con la pubblicazione del nuovo Bilancio di Sostenibilità Cogne Acciai Speciali conferma così il proprio impegno verso la sostenibilità, concentrandosi quest'anno in modo speciale sulle persone.

La sostenibilità ambientale di Cogne Acciai Speciali

Gli obiettivi ESG guidano gli investimenti e lo sviluppo: per quanto riguarda la dimensione ambientale, l'azienda mira all'incremento dell'uso di energie rinnovabili e alla decarbonizzazione progressiva delle attività, all'efficienza energetica e alla mappatura dei profili ambientali e sociali della catena di fornitura per politiche di acquisto sostenibile”, afferma Massimiliano Buranelli.

A seguire alcuni risultati chiave raggiunti:

  • Per quanto riguarda i consumi idrici l’anno 2023 ha registrato un prelievo assoluto di circa 11,356 milioni di m3, con una diminuzione rispetto al 2022, per il 100% da pozzi situati all’interno degli stabilimenti e autorizzati dalle autorità competenti. Il prelievo totale di acqua è comprensivo delle quantità prelevate sia per uso industriale che per uso antincendio e potabile.
  • Nel 2023, Cogne ha prodotto circa 83.488,37 tonnellate di rifiuti, con una diminuzione del 14% rispetto all’anno precedente, attribuibile a un calo della produzione in relazione a tale periodo. Di questa quantità, quasi l’87% è costituito da rifiuti non pericolosi e il restante 13% da rifiuti pericolosi.
  • La certificazione ISO 50001:2018, ottenuta nel 2023, attesta l’impegno di Cogne in termini di miglioramento continuo della gestione energetica.
  • Nel 2023, Cogne ha contribuito a evitare la combustione di 1.871.249 m3 di gas naturale, trasferendo il calore generato dai processi produttivi all’impianto di generazione del teleriscaldamento di Aosta.

La sostenibilità sociale di Cogne Acciai Speciali

Il rispetto per le persone e la continua innovazione hanno reso Cogne leader nel suo settore e le nostre priorità includono creare un ambiente di lavoro positivo, garantire pari opportunità, raggiungere l'uguaglianza di genere e promuovere un lavoro dignitoso per tutti”, dice Monica Pirovano, Direttore Generale di Cogne Acciai Speciali.

A seguire alcuni risultati chiave raggiunti:

  • Nel 2023 il genere femminile ha rappresentato il 7% della popolazione aziendale (composto da 1.173 dipendenti), mentre il personale di genere maschile monopolizza le posizioni in produzione e manutenzione. 
  • A dimostrazione dell’impegno di Cogne Acciai Speciali nell’investire in rapporti duraturi con i propri collaboratori, il 93% dei dipendenti è assunto a tempo indeterminato.
  • L’azienda ha inoltre offerto nel 2023 oltre 42.000 ore di formazione con 36 ore di formazione media per dipendente.
  • L’età media dei dipendenti è di 42 anni e la maggior parte dei dipendenti si colloca nella fascia compresa fra i 30 e i 50 anni.
  • Inoltre Cogne Acciai Speciali si conferma un’azienda dinamica e competente, sempre aggiornata sulle tematiche legate alla salute e alla sicurezza sul luogo di lavoro.

 

L'azienda

Cogne Acciai Speciali è un'azienda italiana di punta nella produzione di prodotti lunghi in acciaio inossidabile e leghe di nichel. Le attività dell'azienda coprono i cinque principali cicli produttivi dell'industria siderurgica: acciaieria, colata, laminazione, forgiatura e lavorazione. La gamma di prodotti comprende acciai inossidabili (sotto forma di vergella, barre, semilavorati e barre per cemento armato), acciai per valvole e leghe di nichel. Grazie al suo centro di ricerca e sviluppo, alle competenze tecniche, alle attrezzature moderne e ai continui investimenti, l'azienda è riusciti a diversificare la propria offerta per i settori Mobilità, IPC, Aerospaziale, Generazione di energia, Edilizia, Alimentare, Medicale e IT. Cogne Acciai Speciali, la cui sede centrale è ad Aosta, possiede oggi diversi stabilimenti produttivi in Svizzera, Messico, Brasile e Cina. Il gruppo ha anche punti di vendita e distribuzione in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Regno Unito, Turchia, Hong Kong, Corea del Sud, Thailandia, Cina, Shangai, USA, Messico e Brasile.


Ultimi report

Potrebbe interessarti

Contatti

redazione@osservatorioeconomiacircolare.it

Ricevi la nostra newsletter

Redazione

Valentina Cinnirella

Direttrice responsabile

Simona Politini

Vicedirettrice responsabile

Osservatorio Economia Circolare è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 4326/2023

Futurea S.r.l.
Piazza degli Affari 3 | 20123 - Milano (MI)
P.IVA 15942371004 | Cap. sociale € 165.629,55 i.v