Tavolo di lavoro sul Sustainable Procurement, l'evento conclusivo UNGCN Italia

UN Global Compact Network Italia promuove l’evento conclusivo della prima edizione del Tavolo di lavoro sul Sustainable Procurement

Di Redazione

Agenda - Pubblicato il 20-11-2023

Il prossimo 23 novembre,  si svolgerà l'incontro conclusivo del Tavolo di lavoro sul Sustainable Procurement. L'evento, promosso da UN Global Compact Network Italia ha lo scopo di presentare e valorizzare gli esiti della prima edizione del percorso, implementata con il supporto di Edison, che ha visto il coinvolgimento dei rappresentanti aziendali delle divisioni di procurement e sostenibilità di 37 imprese italiane aderenti a UNGC, sia di grandi, che di piccole e medie dimensioni ed operanti in diversi settori produttivi. 

Sustainable Procurement, un percorso UNGCN Italia verso una supply chain green

Nel 2023, UNGCN Italia ha avviato il Tavolo di lavoro sul Sustainable Procurement, un percorso riservato ad un gruppo ristretto di aziende italiane aderenti a UNGC per offrire loro uno spazio di approfondimento, confronto e scambio di esperienze sul tema della gestione sostenibile delle catene di fornitura. Queste rappresentano, infatti, un elemento trasversale che lega le tre dimensioni della sostenibilità – sociale, ambientale ed economica – e tramite il quale il settore privato può avere un impatto concreto e positivo per l’avanzamento dell’Agenda 2030 ONU.

Il percorso si è articolato in tre incontri – incentrati sulle tre dimensioni dell’acronimo ESG (Environmental, Social, Governance) – durante i quali le realtà imprenditoriali partecipanti hanno avuto l’occasione di ascoltare le testimonianze di esperti del settore, confrontarsi sul tema ed identificare sfide ed opportunità relative alla gestione sostenibile delle filiere.

Dal punto di vista ambientale, è emersa l’importanza del coinvolgimento delle supply chain nelle strategie di riduzione delle emissioni: per progredire efficacemente verso un’economia net-zero, è necessario lavorare anche sulle emissioni indirette generate lungo la filiera (Scope 3), che – secondo Carbon Disclosure Project – sono oltre undici volte maggiori rispetto a quelle derivanti dalle attività di Scope 1 e 2. Dal punto di vista sociale, è stato evidenziato come limitare gli impatti, sia reali che potenziali, delle attività imprenditoriali su questa dimensione rappresenti una sfida difficile da affrontare, soprattutto a causa della complessa conformazione geografica, culturale e normativa delle catene di approvvigionamento.

Tuttavia, le imprese e, in particolare, i Big Player sono chiamati a considerare la promozione e la tutela dei diritti umani e dei lavoratori come prioritarie nella gestione delle proprie filiere, andando oltre la logica della compliance, al fine di creare valore condiviso e farsi promotori di una cultura del cambiamento. Infine, è emersa l’importanza di strutturare un efficace sistema di governance interno, che coinvolga il top management, tutte le funzioni aziendali e, soprattutto, le supply chain nella definizione e nell’implementazione delle strategie di sostenibilità: un dialogo aperto e trasparente con stakeholder e fornitori può costituire una leva per garantire competitività e fiducia, mitigando anche i rischi reputazionali e operativi.

Il programma della presentazione degli esiti del Tavolo di Lavoro Sustainable Procurement

Un programma molto fitto quello che vedrà impegnati i partecipanti della presentazione conclusiva del Tavolo di Lavoro Sustainable Procurement di UNGCN Italia. 

Ad aprire l'evento ci penseranno Daniela Bernacchi, Executive Director, UN Global Compact Network Italia, e
Luca Pini, Chief Procurement Officer Edison. Sul palco poi si susseguiranno manager e esperti della supply chain, tra loro: Patrizia Giangualano, Independent Director e Membro Consiglio Direttivo, Nedcommunity; Giovanni Colombo, Direttore Esecutivo, Transparency International Italia; Julien Carboni, Senior Account Executive for Italy and France, Ecovadis; Filippo Corsini, Ricercatore, Scuola Superiore Sant’Anna; Yulia Gershinkova, Technical Officer in Business and Decent Work, International Labour Organization (ILO); Elena Guarnone, Head of Sustainability, Edison; Gabriele Tettamanti, Global Head of Sourcing Excellence, Pirelli & C.; Silvia Mazzanti, Sustainability Manager, Save the Duck; Mattia Caravella, Sustainable Sourcing Specialist, Andriani.

Qui è disponibile l'Agenda dell'evento

L’incontro conclusivo del Tavolo di lavoro sul Sustainable Procurement si terrà giovedì 23 novembre, dalle ore 10.00 alle 13.00, e sarà ospitato presso la sede di Edison a Milano, in Foro Buonaparte 31. Sarà possibile seguire l’evento anche in diretta streaming. Per partecipare sia in presenza che da remoto, è necessario iscriversi qui.


Potrebbe interessarti

Redazione

Valentina Cinnirella

Direttrice responsabile

Simona Politini

Vicedirettrice responsabile

Osservatorio Economia Circolare è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 4326/2023

Futurea S.r.l.
Piazza degli Affari 3 | 20123 - Milano (MI)
P.IVA 15942371004 | Cap. sociale € 165.629,55 i.v